Seminario Antimafia Italo-Argentino

  • In Argentina, numerosi settori dell'economia sono stati colpiti dalla criminalità organizzata: si stima che almeno mezzo milione di persone siano in condizioni di schiavitù e lavoro forzato in uffici, campi e altri luoghi che lavorano clandestinamente; tra questi, migliaia di minori e donne sono destinati allo sfruttamento a fini sessuali o lavorativi. Allo stesso modo, la commercializzazione e l'uso di droghe nel Paese sono cresciuti esponenzialmente nell'ultimo decennio, così come il numero di decessi ad esso correlati.

  • La presenza del crimine organizzato in Italia risale a più di due secoli fa, prima della stessa unificazione del Paese, e nel corso degli anni ha trasformato e ampliato tanto la sua distribuzione geografica quanto i suoi settori di attività, raggiungendo le province più settentrionali e le vette del mondo degli affari. In risposta al fenomeno della mafia, lo Stato italiano ha sviluppato un sistema di controllo della criminalità organizzata che non ha equivalenti al mondo, che copre tutti gli aspetti legislativi e legali relativi alla questione, dalle sanzioni penali previste per reati di tipo mafioso, fino al riutilizzo sociale dei beni confiscati dalle organizzazioni criminali.

Per ridurre il livello di criminalità è essenziale intervenire direttamente nei meccanismi clandestini di generazione e circolazione di enormi masse di denaro, da un lato, e nell'infiltrazione di entità mafiose nelle sfere legislativa, giudiziaria ed esecutiva dello Stato, dall'altro.

 

Oltre alla partecipazione attiva delle istituzioni statali alla lotta contro le mafie, essenziale per rimuovere il fenomeno dalle sue radici, è anche necessario coinvolgere i cittadini in modo trasversale, al di là delle credenze politiche o religiose, per creare un fronte unito di opposizione alle attività delle organizzazioni criminali in Argentina, basate su interessi e valori comuni di trasparenza e legalità.

La missione del seminario Antimafia è sviluppare idee e meccanismi per combattere la criminalità organizzata, intesa come un insieme di associazioni criminali che perseguono scopi economici attraverso reati come il lavoro e il traffico sessuale, il traffico di droga, il riciclaggio di denaro, lo sfruttamento e la schiavitù. persone. I crimini attuati da queste associazioni criminali sono, in parte, favoriti dalla collusione di settori dello Stato, siano essi politici, giudiziari o di polizia, che crea uno scenario di mafiosità e corruzione statale che favorisce l'occultamento, la crescita e l'impunità di organizzazioni criminali. 

Congreso de la Nación Argentina, Av. Rivadavia 1864 - Ciudad Autónoma de Bs. As. (C.P.C1033AAV)

Contacto: seminarioantimafia@hcdn.gob.ar